Febbraio 2017

1 febbraio - h. 15 - via Roma 16 - Vimodrone - GENTI IN MOVIMENTO: POPOLI MIGRANTI DI IERI E DI OGGI. LE TERRE PROMESSE
Chi parte non cerca soltanto migliori condizioni di vita: non è un caso che le nuove terre promesse siano le zone in cui esistono governi democratici, e in cui l'etica protestante che valorizza il lavoro fa credere nel sogno di poter salire nella scala sociale col merito e l'impegno personale. La realtà però non sempre rispecchia la speranza....
Auser - Vimodrone - MIGRANTI.docx
Documento Microsoft Word 44.0 KB
2 febbraio - h, 21 - Biblioteca - Viale Santuario, 2 - Saronno (Va) LE MIGRAZIONI NELLA STORIA DEI POPOLI
Da che hanno avuto le gambe, gli esseri umani sono sempre stati in movimento. Migrazioni epocali, che hanno spostato masse ingenti di popolazione, sono esistite fin dalla preistoria: l'aspirazione delle persone è di migliorare le proprie condizioni e di vivere felici, tranquilli, al sicuro con le proprie famiglie. Ieri come oggi.
MIGRAZIONI.jpg
Formato JPG 126.3 KB
5 febbraio - h. 17 - Villa Mariani - Galgiano di Casatenovo (Lc) - LA STREGONERIA
Per la rassegna sugli olocausti, un incontro sulla prima soluzione finale: quella di genere: la caccia alle streghe. Perchè erano le donne, nelle comunità arcaiche, che curavano i malati, determinavano i tempi della festa, del piacere, della vita e della morte, amministravano il rapporto con gli spiriti, prevedevano il futuro e sapevano interpretare le voci dell’aldilà. Che iniziavano le rivolte contro il potere costituito. Una civiltà antichissima, raffinata e complessa, che credeva ogni cosa governata da un’anima intelligente e senziente, con cui comunicare. Una cultura che, ad un certo punto, Chiesa e Stato demonizzarono e distrussero: per procurarsi schiavi da mandare in guerra, ai lavori forzati, a costruire le meravigliose città d’arte di cui siamo tanto orgogliosi. Ma il “progresso”, purtroppo, è fondato sullo sterminio. Delle donne streghe.
irene locandina.jpg
Formato JPG 803.1 KB
Università della Terza Età 15 febbraio - h. 15 - Centro Culturale Villa Marazzi - Via Dante Alighieri 47 - Cesano Boscone - DONNE DELINQUENTI: STREGHE, FEM,MINE DANNATE, MALEDETTE AMANTI DEL DEMON
Erano le donne, nelle comunità arcaiche, che curavano i malati, determinavano i tempi della festa, del piacere, della vita e della morte, amministravano il rapporto con gli spiriti, prevedevano il futuro e sapevano interpretare le voci dell’aldilà. Che iniziavano le rivolte contro il potere costituito. Una civiltà antichissima, raffinata e complessa, che credeva ogni cosa governata da un’anima intelligente e senziente, con cui comunicare. Una cultura che, ad un certo punto, Chiesa e Stato demonizzarono e distrussero: per procurarsi schiavi da mandare in guerra, ai lavori forzati, a costruire le meravigliose città d’arte di cui siamo tanto orgogliosi. Ma il “progresso”, purtroppo, è fondato sullo sterminio. Delle donne streghe.
Auser - cesano boscone - donne delinquen
Documento Microsoft Word 1.5 MB
22 FEBBRAIO - H. 15 - Università della Terza Età - Centro Culturale Villa Marazzi - Via Dante Alighieri 47 - Cesano Boscone - DONNE DELINQUENTI: MANGIAR DA STREGHE: IL CIBO DEL SABBA
De lamiis et pythonicis mulieribus (1489) di Ulrich Molitor (m. 1501), il primo trattato illustrato di stregoneria del XV secolo, mostra due streghe affaccendate attorno ad un paiolo fumante. La capacità di fabbricare unguenti a base di erbe è una delle fobie cittadine e maschili fin dai tempi dei Greci e del mito della maga Medea, georgiana e montanara, che ammazza i figli. In effetti però, le prime immagini del sabba non sono magiche ma alimentari…..
Auser - cesano boscone - donne delinquen
Documento Microsoft Word 1.5 MB