NOVEMBRE 2019

5-8 novembre - Point au Pitre - Guadalupa (Caraibi francesi) - Le antiche culture egualitarie: saper "tornare indietro" per sopravvivere alla crisi. L'esempio dell'arkeotrekking di Sherwood.
Sherwood va in Guadalupa!!!!!!! Nell'ambito del progetto europeo Echoes, l'Associazione italiani in Guadalupa organizza un convegno dal 5 all'8 novembre sul patrimonio culturale e l'inclusione sociale. Noi siamo parte dell'equipe di specialisti che interverranno su questo argomento e parleremo di Sherwood, dell'arkeotrekking, del nostro progetto di centro di ricerca/azione sull'autosviluppo, la civiltà alpina, la storia delle donne. Poi forse faremo l'arkeotrekking anche ai Caraibi: ci sono le incisioni rupestri, su cui si sa pochissimo; la civiltà voodoo, su cui lavorai già tanti anni fa ad Haiti, in Giamaica e nel Chocò in Colombia; le comunità egualitarie dei pirati e delle piratesse....... insomma di carne al fuoco ce n'è moltissima!!!!!!!!!!
Echoes Guadeloupe X (1).pdf
Documento Adobe Acrobat 2.5 MB
20-21 novembre - Corti, Corsica (Francia) - Nell'ambito del seminario di antropologia "L'acqua: tra saper fare e ritualità" - LA SACRALITA' DELL'ACQUA
La sirena non ha niente a che fare con il mare: gli esseri che incantavano i naviganti con la loro bellissima voce erano bestie orrende, che si cibavano di cadaveri. La sirena alpina in realtà è legata al drago, abitante dei
laghi, delle grotte e delle foreste. L’acqua è sorgente di vita: da sempre a simbologia femminile. Rappresenta l’acqua del parto. L’antica religione pre cristiana era una religione delle sorgenti. Ondine, Aguane, Dama del lago, Bianca Signora delle Nevi, Idre, Draghi, Sirene sono solo alcuni degli esseri «fantastici» legati all’acqua...... Entità che, cristianizzate o demonizzate, sono rimaste comunque nel patrimonio archetipico, nel mito e nella leggenda, e nelle chiese di tanti paesi montagna.....
Corsica - università.jpg
Formato JPG 9.2 KB
29 novembre-h. 20-Sala Associazione Lune sui Laghi - Via de Slucca Matteoni 2 - Levico Terme (Tn) - LA RELIGIONE DELLA DEA. Tracce nella tradizione e continuità nella gestione dell’ambiente alpin
Le culture preistoriche matrifocali e il loro rapporto con l'ambiente, compresa la capacità di "tornare indietro" a livello tecnologico, quando le condizioni climatiche lo richiesero. Le società antiche hanno risposto in modo diverso alle sfide ambientali: alcune, come quella di Malta, pur essendo molto progredita, non riuscì a calcolare la capacità portante dell'ecosistema e dopo pochi anni di siccità subì una crisi che portò alla morte l'intera popolazione. Prima che arrivasse di nuovo qualcuno a Malta passarono mille anni; prima che si potesse parlare di un livello di progresso comparabile a quello perduto 15 secoli. Altri gruppi umani, invece, fra cui anche diverse tribù alpine, decisero di tornare indietro. Finora questa rinuncia fu interpretata come segno di imbarbarimento: in realtà secondo me si tratta di avanzamento, di fronte alla minaccia per la sopravvivenza, che alcuni hanno saputo cogliere, e altri no (e sono morti).
Donne - Storia - dea madre e ambiente (1
Presentazione Microsoft Power Point 48.2 MB