Ottobre 2017

12 ottobre - h. 20,30 - Castel Drena - Drena (Tn) - DENTRO LE MAROCCHE: DIALOGO A PIU' VOCI
Nell'ambito della rassegna FIUME A CASTELLO, la meravigliosa cornice di Castel Drena ospita un ricco programma di incontri sulle pratiche responsabili e sostenibili nel territorio del fiume Sarca. L’ esperienza e sensibilità di alcuni protagonisti offrono l’occasione di avviare un confronto aperto sututela dell’ambiente, agricoltura, turismo, sport e nuove economie. Suggestioni tra miti, leggende, ambienti protetti , pratiche di tutela attiva e prospettive di valorizzazione, di un territorio peculiare: un ecosistema desertico, formato da un insieme di frane che dalla preistoria in poi hanno creato questo immenso fiume di massi che ha ispirato Dante nella scenografia dell'Inferno, e che ospita leggende di misteriose città sommerse e orme di dinosauri.
Saluti istituzionali Michela Calzà, Comune di Dro
Tavola Rotonda
Lucio Sottovia, forestale ed ecologo PAT, Michela
Zucca, antropologa, Claudio Civettini, consigliere
provinciale PAT
Modera: Maurizio Petrolli - FEM
Dialogo aperto
marocche - IMG-20171008-WA0014.jpg
Formato JPG 106.5 KB
15 ottobre - h. 17.30 - Sala Ottavio Grattavilla _ Comune - Montegabbione (Rt) - LA TECNOLOGIA CONDIVISA DEI CONTADINI DELLE ALPI: la creatività popolare e l'arte del viver bene con poco
Nell'ambito del FESTIVAL DELLA SCIENZA, che inizia venerdì 13 e termina domenica 15, si parlerà della tecnologia condivisa, frutto del lavoro di elaborazione collettiva dei contadini, che ha fatto fare il grande balzo in avanti dell'Europa, che ancora oggi fa la differenza rispetto ad altri continenti in cui le donne macinano ancora i cereali col pestello. Per millenni le comunità si sono gestite elaborando competenze e professionalità condivise che hanno portato alla creazione di sistemi tecnologici estremamente avanzati, ma che non hanno depauperato l'ambiente. Da questi si potrebbe prendere esempio e ricominciare a costruire una tecnologa che serve alle persone invece di distruggerle.
Manifesto festival montegabbione.jpg
Formato JPG 2.2 MB
22 ottobre - h. 15 - Studio fotografico Soglio - Grigioni (CH) - LA RELIGIONE DEGLI ALBERI: IL CASTAGNO ALBERO DEL PANE
La religione degli alberi è stata praticata per millenni dai nostri antenati, e il castagno è stato una pianta di capitale importanza per le popolazioni di montagna nel corso dei secoli. L‘uomo antico era ben consapevole del fatto che un albero, vissuto centinaia di anni assorbendo le vibrazioni della terra, del vento, della pioggia, del sole e degli animali, racchiudesse dentro di sé molta più saggezza di quanto la razza umana potesse immaginare: a lui, quindi, si rivolgeva sia nei momenti di gioia che in quelli di bisogno; sotto le piante non solo adorava le sue divinità, ma teneva consiglio e giudicava i colpevoli. La somma sapienza veniva da «certi» alberi. Come il nostro castagno. I più recenti ritrovamenti di pollini fossili di castanea sativa sono databili a prima della conquista romana e sono stati rinvenuti, oltre che in Valtellina, nell’Auvergne, nelle Alpi meridionali francesi, nello Stubai, in Austria, nel sud ovest della Svizzera, in Engadina, nei Grigioni....
Castagne - festival.pdf
Documento Adobe Acrobat 589.5 KB